Dopo il bellissimo secondo posto Provinciale della Under 14 Vidata, Antares di conferma per il secondo anno consecutivo come l’unica squadra veronese capace di piazzare U14, U16 e U18 nelle finali provinciali e conquistare così le fasi regionali. Nonostante la concorrenza si sia compattata attraverso alleanze che ne hanno aumentato notevolmente il bacino di atlete, Antares Vidata ha mantenuto l’eccellenza nelle sue formazioni agonistiche grazie all’apporto determinante del suo nuovo direttore tecnico Claudio Feyles, che dal prossimo anno seguirà anche la U13.
“ Quest’anno abbiamo ritenuto “ attività agonistica” l’attività svolta dalla categoria U14 in su – ci spiega il Direttore sportivo Massimo Staderoli- con la presenza del Direttore Tecnico e sei giorni su sette in palestra, senza fare quindi selezione nelle categorie U12 e U13, dove abbiamo privilegiato l’aspetto ludico della attività inteso come primo approccio ad un percorso più agonistico.
Dal prossimo anno, tutte le categorie giovanili, a partire dalla U12, saranno seguite da Claudio Feyles e quindi anche l’offerta sportiva sarà più impegnativa. “
In questo weekend, Antares ha ottenuto risultati davvero importanti. Venerdì la U16 ha conquistato una bella vittoria in trasferta aa Povegliano nel girone A di prima divisione, facendo un grande passo avanti nella lotta per la salvezza. La U18, in serie C, torna dall’impegnativa trasferta contro Volpe con un ottimo punto, sconfitta al tie break ma capace di rimontare lo 0-2 iniziale. Ad oggi, le ragazze di capitan Ferrarini sarebbero salve, ma mancano ancora 4 partite molto importanti per poter raggiungere un obiettivo insperato ad inizio stagione.
La U14 infine non è riuscita a bissare il successo Provinciale della U18 ed è uscita sconfitta per 3-1 nella Finale Provinciale.
Sulla partita, ecco il commento di Claudio Feyles:
“L’Under14 ha sfoderato una bellissima prestazione contro la favoritissima Arena, ma purtroppo non è bastato per aggiudicarsi la finale. Dopo 2 ore di gara e dopo aver dominato il primo set, a poco a poco è venuto fuori l’enorme divario fisico fra le due squadre e i tre set successivi vengono ceduti di misura. Rimane però lo straordinario percorso di crescita avuto da queste ragazze in tutto l’anno e un risultato che va al di là delle più rosee aspettative iniziali. Anche se fisicamente non eravamo a livello di nessuna delle prime 8 classificate, le ragazze sono state brave a dimostrare che anche con la sola tecnica si possono ottenere grandi risultati, questo grazie alla tante ore spese in palestra ad allenarsi duramente. Personalmente ringrazio ognuna di loro e i loro genitori, questo è il gruppo che più di tutti ha capito l’importanza dei miei allenamenti e ha saputo trarne il massimo.”
Già da sabato partono le fasi regionali,con la U16 Vidata che affronta in casa Medovolley e laU14 Vidata che gioca domenica nel concentramento a San Vendemmiano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *