Al termine della prima fase del Campionato U18, il Direttore Generale Paolo Filippi fa. Il punto della situazione della squadra
“ Raggiungiamo la seconda fase, il cosiddetto Girone di Eccellenza, senza aver perso neanche un set questo nonostante il nostro allenatore abbia fatto molti esperimenti, con molti inserimenti di atlete U16.
In questi due mesi abbondanti di lavoro ho visto le ragazze passare attraverso fasi e momenti contrastanti. È stato per tutte impegnativo il passaggio ad un sistema di allenamento radicalmente differenze da quello dello scorso anno, che peraltro aveva dato ottimi frutti.
Non tutte sono riuscite a reggere i nuovi ritmi, i sei giorni su sette in palestra, gli allenamenti a 100 all’ora, le continue e pressanti richieste dell’allenatore . Ma lo avevamo messo in preventivo, quest’anno abbiamo alzato ulteriormente l’asticella ed era inevitabile che qualcuna non avrebbe retto la pressione.
Ora però vedo un gruppo compatto, determinato ed in costante miglioramento. Anche nel Campionato di serie C, nonostante le sconfitte, la squadra ha mostrato l sue grandi potenzialità. Quando saremo riusciti a ridurre gli errori, soprattutto al servizio, potremo dire la nostra. Per le formazioni U18 è sempre molto impegnativo disputare i campionato regionali e nazionali, anche le altre pretendenti al titolo provinciale U18 stanno incontando le difficoltà tipiche delle formazioni giovani. Ma l’esperienza che si matura in questi campionati è davvero importante per il prosieguo della stagione.”
“ Siete quindi pronti a puntare al titolo provinciale che lo scorso anno vi è sfuggito al tie break?”
“ Quest’anno la corsa al titolo è davvero incerta. Ci sono almeno quattro formazioni in grado di conquistarlo, senza contare le eventuali sorprese. Le nostre ragazze devono pensare a lavorare e a migliorarsi, con impegno e fatica, come stanno facendo in questo periodo, perché anche le nostre avversarie amo molto determinate. No cercheremo di dare ll massimo, poi alla fine tireremo le somme.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *