“Chiudiamo un anno solare ricco di soddisfazioni”: così Massimo Staderoli, direttore sportivo di ASD Pallavolo Antares, stilando il bilancio del 2017. (Nella foto a sinistra, coach Roberto Salpiani con i capitani di tutte le squadre Antares)

“Partendo dalla seconda metà della scorsa stagione sportiva – dice Staderoli – abbiamo collezionato una promozione in Seconda Divisione, il risultato di vice-campioni provinciali Under14, i terzi posti provinciali Under16 e Under18, il quarto posto regionale Under18 e il quinto posto nel campionato regionale di serie D, dove abbiamo sfiorato i play-off in un girone che ha visto le prime tre promosse tutte in C. E poi il consueto successo del Trofeo Internazionale di Pasqua VIDATA, che ha visto quest’anno più di 90 squadre partecipanti e 3mila persone presenti alla giornata finale, all’AGSM Forum”.

Veniamo così alla prima metà della stagione sportiva 2017-2018: “Restando in serie D – continua il dirigente Antares – siamo piazzati benissimo, e nonostante siamo una squadra Under teniamo testa a formazioni molto più esperte. Siamo in testa al girone delle Prime Under16, andiamo alla grande nella 18. Siamo primi in Under12 e in Seconda Divisione, anche in questo caso con una squadra giovanissima”.

Antares, comunque, non è certo in vacanza: “L’Under18, seppur rimaneggiata, è arrivata terza al prestigioso torneo natalizio di Rovereto. L’Under13 ha fatto altrettanto bene in una competizione tradizionale e sentita come il torneo di Riva del Garda. L’Under14, infine, giocherà a breve il torneo della Befana, a Vicenza”.

Restando al torneo di Rovereto (nella foto, a destra), ecco il racconto delle ragazze dell’Under18 gialloblù:

“Un’esperienza bella e molto impegnativa, in cui ci siamo distinte guadagnando un ottimo terzo posto. Le giornate iniziavano molto presto, con sveglia alle 7 o addirittura alle 6. Abbiamo iniziato con due vittorie, la seconda delle quali netta, con Montichiari, prima di arrenderci a Bergamo con lo stesso risultato. Il giorno dopo, altro bel 2-0 su Versilia e un ko per 2-1, con Ravenna, prima di riscattarci però contro Santa Croce sull’Arno, battuta 2-0. Nella terza giornata, con le valigie già pronte sul pullman, purtroppo abbiamo perso di misura la semifinale col River Volley, che abbiamo affrontato senza la giusta concentrazione. La finale per il terzo posto però ci ha riservato un doppio riscatto, visto che l’abbiamo vinta 2-0 battendo proprio l’Olympia Ravenna, che ci aveva sconfitto il giorno prima”.